Categoria: storie

Siamo incredibili noi umani! Un virus ha cambiato le nostre abitudini, i nostri comportamenti ed in alcuni casi i pensieri…è riuscito a farci comprendere e vedere priorità prima scontate e sottovalutate mettendo alla prova la nostra resistenza psichica, fisica e mentale…abbiamo capito? Abbiamo imparato? Siamo cambiati? No! Vedo ancora persone, e ripeto PERSONE, buttate per strada in angoli sporchi e puzzolenti della nostra città; persone malate, vecchie e in condizioni umanamente non tollerabili. Riverse sui marciapiedi pisciati e circondate da altre persone con mascherina e igienizzante sotto braccio che passano, guardano ma non vedono, non chiedono, non lottano per l’unico vero diritto di tutti, LaRead More →

Le Associazioni DANIEL ZAGNI LAB &DIRE FARE CAMBIARE presentano al Palazzo Orsini di Monterotondo un incontro con il mondo Onirico, Visionario e Poetico di PEPPE MILLANTA. Serata e letture a cura di ALESSANDRA MOSCA AMAPOLA.Letture ed incursioni musicali di PEPPE MILLANTA. La serata ha avuto luogo nella suggestiva cornice del cortile di Palazzo Orsini per la nuova edizione dell’ Estate Eretina organizzata dal comune di Monterotondo ed ICM.Si ringrazia l’ assessore alla cultura MARIANNA VALENTI, ICM, PAOLA PRANDI (presidente Daniel Zagni Lab). Ingresso gratuito In questa tappa dell’Estate Eretina, Dire Fare Cambiare ha avuto modo di presentare il suo progetto culturale alla cittadinanza. Ecco il VideoRead More →

Si chiama Rita Tedesco la protagonista di una storia che abbiamo trovato molto bella e significativa. Rita è un’artista, una creativa, una stilista che ha deciso di dare vita al progetto #ioholamascherina realizzando mascherine uniche dalle sue riserve di stoffe per metterle a disposizione delle persone che ne sono sprovviste. Il bellissimo progetto #ioholamascherina di Rita Tedesco ben si sposa con la nostra filosofia e per questo le abbiamo chiesto di raccontarci l’idea. E’ nato dalla mia stessa esigenza di avere una mascherina per andare a fare la spesa. Purtroppo in farmacia, non so per quale ragione, non ce ne sono. Da qui l’idea l’ideaRead More →